Spiegazione dei formati video e dei codec più comuni


Il video digitale è tutto intorno a noi. Che si tratti di un disco, di un servizio di streaming o di un file sul tuo computer, ogni video ha un formato specifico. Comprendere i formati video comuni è essenziale sia per le persone che realizzano video sia per le persone che vogliono semplicemente guardare video.

Altrimenti potresti pubblicare contenuti di scarsa qualità o semplicemente non saprai perché un determinato video non verrà riprodotto per te. In questo articolo spiegheremo quali sono i formati video e quelli più comuni che tutti dovrebbero conoscere.

Formato, contenitore e codec: spiegazione dei concetti chiave

Il la parola "formato" quando applicata ai video richiede un po 'di decompressione. In qualsiasi mezzo, il formato è la sua forma standardizzata. VHS e Betamax erano formati per i nastri video domestici. Sebbene entrambi usassero la stessa tecnologia di base (segnali TV registrati su nastro magnetico), il metodo e il design esatti differivano tra i due.

Il risultato finale è che un nastro VHS non funzionerà (o addirittura non si adatta) una macchina Betamax e viceversa. Il video digitale non è diverso. Esistono molti modi diversi per codificare video e audio come dati digitali. Quindi un giocatore non può capire o riprodurre un formato per cui non è stato progettato.

Per un video digitale, il formato si riferisce alla somma totale di tutti i bit e i pezzi che si uniscono nel file video finale. La prima cosa che vedrai è il contenitore. Cioè, se il file è un .AVI. .MOV, .MP4 e così via. Un contenitore racchiude tutti i diversi elementi del video in un unico file.

Tuttavia, solo perché due file video hanno lo stesso contenitore, ciò non significa che i loro formati siano esattamente gli stessi! All'interno del contenitore sono presenti i dati video effettivi, i dati audio e talvolta informazioni aggiuntive come i sottotitoli.

In_content_1 all: [300x250] / dfp: [640x360]->

Ognuno di questi ha i propri formati individuali. I flussi video e audio avranno ciascuno il proprio formato univoco, denominato "codec ".

Il termine codec è l'abbreviazione di" coder / decoder " . Descrive esattamente come il video o l'audio vengono convertiti dalla sua forma grezza e non compressa in qualcosa di dimensioni più appetibili.

Il formato video comune MP3 è un esempio di un codec audio. È ciò che consente di ridurre l'audio di un CD di alta qualità a meno di un decimo della dimensione originale, senza perdere gran parte della qualità soggettiva. A proposito di perdita, ora è un buon momento per spiegare i codec "lossy".

Formati "lossy" vs "lossless"

Il video contiene una tonnellata di dati. Le pellicole analogiche, come i film che sono stati girati su pellicola per la maggior parte della loro storia, contengono un'incredibile quantità di dettagli. Questo è il motivo per cui è possibile rilasciare rimasterizzazioni in HD, 4K e 8K di vecchi film. Tutto quello che devi fare è tornare indietro e scansionare i fotogrammi della pellicola a una risoluzione più alta. Il dettaglio è presente, limitato solo dalla risoluzione dell'attrezzatura di scansione e dalla qualità della grana della pellicola stessa.

Per una data risoluzione dell'immagine, ci sono un sacco di informazioni. Un singolo fotogramma di video 4K equivale a una foto 3840 × 2160! La tecnologia di compressione utilizza vari metodi matematici fantasiosi per ridurre la quantità di informazioni necessarie per ricostruire un'immagine sullo schermo.

La maggior parte di queste tecniche di compressione sono "con perdita di dati". Vale a dire che buttano via alcune informazioni visive per ridurre le dimensioni dei dati video. Tuttavia, la perdita è generalmente molto minore e vale la pena la massiccia riduzione delle dimensioni. Qualsiasi video in streaming, DVD o Raggio blu contenuto che guardi utilizza una compressione con perdita.

La compressione senza perdita per i video si trova solitamente solo nelle registrazioni digitali principali per grandi -Progetti di film a budget o negli archivi di film.

Codec comuni importanti

Esistono centinaia di codec diversi e in passato installare tutti i codec diversi di cui potresti aver bisogno era un incubo assoluto per riprodurre il video.

Ancora peggio, i lettori di set-top di solito supportano solo un piccolo numero di codec, quindi avresti bisogno di un computer per convertire il video in qualcosa che quelle macchine potrebbero capire. Oggigiorno, quasi tutti i video vengono codificati utilizzando uno dei pochi codec.

H.264 - Codifica video avanzata

H.264 è di gran lunga il massimo popolare codec video al momento della scrittura. Con poco più del 90% di tutti i video offerti in questo formato video comune. Poiché H.264 è così popolare, la maggior parte dei dispositivi (come smartphone e smart TV) ha un hardware speciale integrato per decodificare video H.264 senza mettere a dura prova il processore principale del dispositivo. Ecco perché anche smartphone di fascia bassa può riprodurre video HD senza sudare.

H.265 - La codifica video ad alta efficienza

L'alta efficienza Il formato di compressione video HEVC (Video Coding) ha rivoluzionato lo streaming video, poiché può ridurre significativamente la larghezza di banda necessaria. È progettato per essere il successore di H.264 e in generale utilizza dal 25% al ​​50% in meno di larghezza di banda per fornire la stessa qualità o una qualità migliore agli stessi livelli di larghezza di banda.

H.264 è riscuotendo un grande successo nel mondo dello streaming, ma a differenza di H.264 non sono molti i dispositivi che hanno componenti hardware speciali di decodifica per questo codec. Quindi, anche se risparmierà molta larghezza di banda e spazio sul disco rigido, darà al dispositivo di destinazione un vero allenamento. Come con H.264, è probabile che questo cambi nel tempo, ma per ora dovresti tenere a mente il suo supporto limitato prima di scegliere di usarlo.

MPEG-4

MPEG-4 può diventare un po 'complicato. È anche un codec video molto comune, ma MPEG 4 Part 10 è in realtà lo stesso di H.264. Le prime versioni di MPEG-4 (es.Parte 2) utilizzano algoritmi meno recenti che sono molto meno efficienti in termini di spazio per lo stesso livello di qualità. H.264 ha sostanzialmente sostituito MPEG-4 con una nuova convenzione di denominazione.

MP3 - MPEG Audio Layer-3

Quasi tutti sanno cos'è un MP3 è, dal momento che questo è stato il formato musicale che ha ribaltato l'industria discografica e, alla fine, ha portato alla musica in streaming digitale e al modello di download che tutti conosciamo oggi. Quello che potresti non sapere è che l'audio MP3 è anche abbastanza comune nei video.

Poiché questo formato può spremere audio di qualità CD fino a circa un decimo delle sue dimensioni senza perdere troppa fedeltà, è stato per anni un pilastro dell'audio digitale. Indipendentemente dal codec video utilizzato da un determinato contenitore video, è molto probabile che l'audio stesso sia in formato MP3. Che ha anche vari livelli di qualità, con il mezzo felice che di solito cade intorno al livello da 128 a 196 Kbps.

WAV - Formato audio forma d'onda

Il formato "wave" esiste da secoli ed è (in generale) un file audio digitale non compresso che rappresenta con precisione la forma d'onda della registrazione originale. Quindi, come ci si potrebbe aspettare, occupa un'enorme quantità di spazio. Con le stesse impostazioni di qualità del CD audio, un file WAV dovrebbe occupare lo stesso spazio di un CD. Sebbene non sia particolarmente comune, un video può contenere anche audio WAV.

Formati contenitori video comuni

L'ultimo pezzo del puzzle sono formati contenitori comuni. Questo è ciò che vedrai effettivamente come formato di file del video. In altre parole, l'estensione del file che vedi appartiene al contenitore. Diamo un'occhiata a quelli più comuni.

MP4

Il formato contenitore MP4 è supportato da quasi tutti i dispositivi. Può contenere qualsiasi versione in formato MPEG-4 e H.264. Youtube video sono generalmente in questo formato video comune.

AVI - Audio Video Interleave

Questo è uno dei contenitori video più vecchi e non viene più utilizzato molto spesso, ma è ancora ampiamente supportato e molti contenuti esistenti sono in AVI. Il numero di codec che possono essere utilizzati nel contenitore AVI è enorme, il che è un altro motivo per cui avresti sudato freddo cercando di riprodurre un file AVI nei bei vecchi tempi del selvaggio west del video digitale.

MOV

Il contenitore MOV è associato all'Apple Tempo veloce Player ed è il suo formato interno. All'interno di un file MOV è molto probabile che si trovino dati video MPEG-4. Ecco perché, nella maggior parte dei casi, puoi rinominare un file MOV in un file MP4 e funzionerà allo stesso modo.

La differenza principale tra i file MOV e MP4 è che i file MOV a volte hanno una protezione dalla copia. Ciò impedisce la condivisione e la riproduzione da parte di utenti non autorizzati.

Down The Video Format Rabbit Hole

Questi formati e contenitori video comuni non sono che la punta dell'iceberg. Ad esempio, i DVD utilizzano MPEG-2, ma ora viene utilizzato raramente al di fuori dei dischi DVD reali che compreresti in un negozio. Esistono anche formati video professionali (ad esempio ProRes RAW) e formati comuni scambiati su Internet (ad esempio MKV).

Richiederebbe, letteralmente, un intero libro per coprirli tutti. Tuttavia, il mondo si sta standardizzando verso H.264 e H.265. Quindi, se realizzi video in qualsiasi momento, è probabile che uno di questi sia una scommessa sicura. Con H.264 attualmente la scommessa più sicura di tutte!

Related posts:


14.08.2020